Anoressia

 

 

Essenzialmente chi soffre di anoressia vive un intenso timore di acquistare peso, rifiuta di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale, e percepisce la sua immagine corporea in maniera non corretta per ciò che riguarda la forma e le dimensioni.

 

Il disturbo è quindi caratterizzato da una magrezza ostinata e dall’intensa paura di ingrassare, a cui consegue la perdita della capacità di valutare oggettivamente l’aspetto fisico, tanto che la preoccupazione per il peso corporeo solitamente aumenta proprio mentre si ottiene una reale perdita di peso.

 

La perdita di peso viene vissuta come una conquista importante ed un segno di ferrea autodisciplina, mentre l’aumento viene esperito come una inaccettabile perdita delle capacità di controllo. Tutto ciò condiziona l’autostima, che è tanto più labile quanto più lontani sono gli obiettivi che si vorrebbe raggiungere.